I 10 Migliori Monitor G-Sync per Gaming con NVIDIA

Per i gamer con scheda grafica NVIDIA, ecco i migliori monitor G-Sync disponibili per la postazione di gioco con PC, dai modelli di fascia alta a quelli più economici.

miglior monitor g sync

Per i possessori di schede grafiche NVIDIA, indirizzarsi verso un monitor G-Sync è la soluzione ideale per ottenere un’esperienza ottimale nei migliori giochi, ed è una delle caratteristiche più importanti da considerare.

Questa tecnologia consente di sincronizzare la frequenza di aggiornamento del monitor con i fotogrammi prodotti dalla scheda grafica, così da trasmettere le immagini sullo schermo al momento giusto. Questo processo è essenziale per eliminare i fastidiosi problemi di screen tearing e stuttering, effetti che rovinano l’immagine di gioco.

Essendo una tecnologia proprietaria, i monitor G-Sync hanno un’apposita unità di elaborazione (chip interno), che contribuisce ad alzare il prezzo rispetto ai concorrenti con tecnologia FreeSync, sincronizzazione adattiva di AMD basata invece su componenti hardware standard.

Esistono diversi tipi di monitor gaming G-Sync, vediamoli velocemente:

  • Monitor G-Sync Ultimate: garantiscono un’esperienza di gioco di alto livello in HDR, ma ci sono ancora pochi modelli disponibili e sono molto costosi; 

  • Monitor G-Sync nativi: sono quelli classici certificati NVIDIA con il modulo integrato, utilizzabili solo se si è possessori di una scheda video GTX 650ti o più recente;

  • Monitor compatibili G-Sync: NVIDIA ha permesso di utilizzare una versione più limitata della tecnologia G-Sync su monitor FreeSync senza modulo integrato. Testati e convalidati, questi monitor consentono di risparmiare sull’acquisto di uno schermo. È necessario avere almeno una GTX serie 10.

Vediamo ora quali sono i migliori monitor G-Sync in commercio da acquistare quest’anno, divisi per caratteristiche tecniche e budget, dai top di gamma a quelli più economici.

LG UltraGear 38GN950

1. LG UltraGear 38GN950

Il miglior gaming monitor G-Sync disponibile sul mercato

  • Frequenza di aggiornamento 160 Hz
  • Monitor Ultra-Wide
  • Risoluzione 4k
  • Prezzo
  • Poca ergonomia

Prezzo 2.053,32 €

Il LG UltraGear 38GN950 è il miglior monitor G-Sync per chi cerca un monitor da gaming definitivo. Grazie a velocità di risposta, dimensioni e qualità delle immagini è in grado di portare l’esperienza di gioco ai massimi livelli, offrendo una marcia in più soprattutto nel gaming competitivo.

Per poter essere sfruttato al massimo delle sue prestazioni ha bisogno tuttavia di hardware piuttosto potenti. Se siete possessori di schede grafiche di ultima generazione, come le nuove NVIDIA RTX, questo monitor 4k sarà in grado di gestire al meglio qualunque PC gli venga associato.

Il design dell’LG UltraGear 38GN950 è accattivante, con cornici molto sottili ed uno schermo Ultra-Wide dal rapporto visivo di 21:9. Tale ampiezza può essere esagerata per alcuni ma allo stesso tempo garantisce un’esperienza estremamente coinvolgente. Sul retro del monitor si trovano delle luci a LED che, grazie al software LG Sphere Lighting 2.0, possono essere sincronizzate con la musica e le immagini di gioco, creando un effetto piacevole nelle stanze buie.

Il display ha una dimensione di 38”, risoluzione di 3840 x 1600 pixel, avvicinandosi molto al 4K, tempo di risposta di 1 ms e luminosità massima di 450 nits. Il pannello è di tipo IPS con refresh rate base di 144 Hz, ma facilmente overcloccabile a 160 Hz, per una fluidità ancora maggiore e calibrata dalla compatibilità G-Sync e AMD Freesync. La qualità dei colori è ottima grazie alla gamma DCI-P3 al 98% ed è anche presente l'HDR 600, con una discreta performance.

Il monitor 4k G-Sync LG UltraGear 38GN950 dispone di 2 porte USB 3.0 + 1 USB upstream per il collegamento al PC, 2 porte HDMI 2.0, 1 DisplayPort e 1 jack audio, tutte accessibili sul retro. Non vi sono gli altoparlanti.

ViewSonic Elite XG270QG

2. ViewSonic Elite XG270QG

Il miglior monitor G-Sync integrato

  • G-Sync nativo
  • Ottima gestione dei riflessi
  • Ergonomia
  • Neri poco profondi ed uniformi
  • Basso rapporto di contrasto

Prezzo 833,03 €

Il ViewSonic Elite XG270QG è un ottimo monitor da gaming con G-Sync nativo, ideale per chi possiede una scheda grafica NVIDIA e cerca un monitor con G-Sync integrato. Grazie alle sue caratteristiche tecniche è in grado di gestire qualunque scheda video garantendo un altissimo livello di gioco.

Il design è minimale ed elegante con un supporto nero completamente piatto e piuttosto profondo, adatto quindi per scrivanie abbastanza grandi. Il ViewSonic Elite XG270QG è molto ergonomico con possibilità di regolazione in altezza, inclinazione e rotazione, fino alla modalità verticale se ce ne fosse bisogno.

Le cornici sono molto sottili su 3 lati, adatto anche per un eventuale configurazione multi-monitor, e sul retro abbiamo un illuminazione ad anello RGB personalizzabile, in grado di creare l’ambiente di gioco più adatto a voi.

Il ViewSonic Elite XG270QG è un monitor IPS di 27”, rapporto visivo 16:9, risoluzione QHD 2560 x 1440 pixel, tempo di risposta di 1 ms e frequenza di aggiornamento pari a 144 Hz, overcloccabile a 165 Hz. L’input lag è praticamente assente e non ci sono artefatti o distorsioni, per un'esperienza di gioco fluida e coinvolgente.

È assente l’HDR, la gamma dei colori è DCI-P3 98% e il picco di luminosità si attesta sui 326 nits, donando nel complesso una buona qualità delle immagini ma con neri poco profondi e che sembrano grigi al buio, a causa del basso rapporto di contrasto, tipico degli IPS.

Il ViewSonic Elite XG270QG ha gli altoparlanti e dispone sul fondo di 3 porte USB 3.0 e 1 USB 2.0, 1 porta HDMI 1.4, 1 DisplayPort e 1 jack audio.

Asus ROG Strix XG279Q

3. Asus ROG Strix XG279Q

Monitor gaming G-Sync dalle prestazioni eccezionali

  • Refresh rate 170 Hz
  • ELMB Sync
  • HDR
  • Basso rapporto di contrasto

Prezzo 689,99 €

L’ASUS ROG Strix XG279Q è un monitor G-Sync compatibile progettato appositamente per il gaming, ma adatto anche per la maggior parte degli usi, come la visione di film in alta qualità, grazie alla presenza dell’HDR. Per chi cerca quindi una via di mezzo assicurandosi elevate prestazioni di gioco, questo è il monitor che vi consigliamo.

La caratteristica principale dell’ASUS ROG Strix XG279Q è l’esclusiva ELMB Sync, ovvero l’unione di due tecnologie, VESA Adaptive Sync e Extreme Low Motion Blur, che fino ad ora non potevano lavorare assieme. Asus però tramite un chip dedicato permette di attivare questa funzione che sincronizza gli fps e allo stesso tempo riduce le sfocature degli oggetti in movimento. Tuttavia, l’ELMB Sync non può essere utilizzata con l’HDR.

Il design è semplice e moderno e le cornici sono davvero molto sottili, di soli 6 mm su 3 lati. È sorretto da un supporto treppiede che offre una buona ergonomia con un’ampia gamma di regolazioni e consente anche la gestione dei cavi. Sul retro possiamo trovare in grande il logo ROG retroilluminato che può essere impostato a seconda delle proprie preferenze.

L’ASUS ROG Strix XG279Q ha un display IPS da 27” con rapporto visivo 16:9 e risoluzione pari a 2560 x 1440 pixel. Il tempo di risposta è ottimo, 1 ms, e il refresh rate è di 144 Hz, ma attivando l’overclock tramite il menù dello schermo è possibile portarlo a 170 Hz. La gamma di sincronizzazione adattiva G-Sync è attiva nell’intervallo 40-170 Hz, sia in SDR che HDR.

In questo modello sono presenti gli altoparlanti e offre alla base del pannello 1 USB 3.0, 2 porte HDMI 2.0, 1 DisplayPort e 1 jack audio.

Dell Alienware AW2518H

4. Dell Alienware AW2518H

Miglior monitor per il gaming puramente competitivo

  • G-Sync nativo
  • Refresh rate 240 Hz
  • Full HD
  • Visione angolare scarsa

Il Dell Alienware AW2518H è un gaming monitor G-Sync dalle prestazioni di gioco fantastiche, pensato per chi è intenzionato a sfruttare fino all’ultimo fotogramma elaborato dalla propria scheda video nei giochi frenetici e competitivi.

Con una scheda video sufficientemente robusta sarà possibile superare i 200 Hz in quasi tutti i giochi, ma bisogna considerare anche che potrebbe avere un prezzo più elevato rispetto ad altri concorrenti per il modulo G-Sync nativo. A chi interessa quindi che questo tipo di tecnologia sia direttamente integrata e cerca un monitor Full HD dalle dimensioni contenute, questo modello potrebbe fare al caso vostro.

Il Dell Alienware AW2518H ha un design nero e argento molto moderno a cornici sottili con un supporto solido che offre diverse regolazioni in altezza, inclinazione e rotazione. Sul retro non mancano le 3 strisce ed il logo alieno ad illuminazione LED, con differenti colori selezionabili dall’OSD.

Il pannello è di tipo TN a velocità di risposta di 1 ms, il quale dà una buona visione frontale, ma colori e vivacità svaniscono con diversi angoli di osservazione. La dimensione del display è di 24,5”, con risoluzione Full HD e rapporto visivo 16:9. Lo schermo ha una frequenza di aggiornamento base di 240 Hz ed è presente la funzione Ultra Low Motion Blur, che funziona fino a 144 Hz.

Il Dell Alienware AW2518H non possiede altoparlanti e la connettività è rappresentata da 4 USB 3.0 + 1 USB upstream, 1 DisplayPort, 2 porte HDMI 2.0 e 1 jack per le cuffie.

Acer‌ ‌Predator‌ ‌XB271HUAbmiprz‌

5. Acer‌ ‌Predator‌ ‌XB271HUAbmiprz‌

Monitor 2k G-Sync nativo qualità prezzo

  • G-Sync nativo
  • Risoluzione QHD
  • Ergonomia
  • Visione angolare
  • Basso rapporto di contrasto

Prezzo 528,00 €

L’Acer‌ ‌Predator‌ ‌XB271HUAbmiprz‌ è un monitor 144Hz con G-Sync integrato dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, adatto a coloro che possiedono una scheda NVIDIA ad alte prestazioni e cercano un’esperienza di gioco ad alta risoluzione.

C’è da tenere in considerazione che la larghezza di banda richiesta per eseguire 144 Hz a 1440p è quasi il doppio rispetto a 144 Hz a 1080p. Pertanto, a seconda del gioco, sarà necessario possedere almeno una GTX 1070 per giocare con le impostazioni basse/minime a 1440p/144Hz.

Il design dell’Acer‌ ‌Predator‌ ‌XB271HUAbmiprz‌ è nel complesso molto semplice, con cornici sottili su 3 lati adatte anche a un eventuale configurazione multi-monitor e un supporto bipiede poco profondo che offre un’ergonomia eccezionale. Nella parte posteriore del supporto è presente un foro per la gestione dei cavi e un pulsante per un rilascio facile dal display.

Ha un pannello TN, quindi molto reattivo, 1 ms, ma con una scarsa visione angolare. Ha uno schermo di 27”, rapporto visivo 16:9, risoluzione 2k QHD 2560 x 1440 pixel e refresh rate base di 144 Hz. Grazie alla possibilità di arrivare a 165 Hz e al bassissimo input lag di 4,6 ms, questo monitor garantisce prestazioni di gioco eccellenti. È anche presente la funzione ULMB che elimina completamente il motion blur e il ghosting degli oggetti in movimento nei videogiochi.

L’Acer‌ ‌Predator‌ ‌XB271HUAbmiprz‌ ha gli altoparlanti e dispone di 4 USB 3.0 + 1 USB upstream, 1 porta HDMI 1.4, 1 DisplayPort e 1 uscita jack audio per le cuffie.

AOC AGON AG241QG

6. AOC AGON AG241QG

Display QHD e G-Sync integrato per questo monitor gaming di fascia media

  • G-Sync nativo
  • Risoluzione QHD
  • OSD complicato
  • Basso rapporto di contrasto

Prezzo 479,11 €

L’AOC AGON AG241QG è un monitor 2k 144Hz G-Sync dal buon rapporto qualità/prezzo. Potrebbe essere la soluzione ideale per coloro che, con un budget inferiore ai 500 €, cercano un modello da 24 pollici 1440p.

Il pannello dell’AOC AGON AG241QG è un TN da 24” a risoluzione QHD e tempo di risposta 1 ms. La frequenza di aggiornamento base di 144 Hz offerta dalla DisplayPort è overcloccabile fino a 165 Hz e grazie alla modalità G-Sync non ci sono strappi nelle immagini riprodotte.

La qualità delle immagini è di buon livello ed è presente una modalità Low Blue Light per l’attenuazione dei raggi di luce blu. Una pecca da segnalare è la poca intuitività dell’OSD e la mancanza di preset per ottimizzare la tipologia di gioco. Sono comunque presenti altre funzionalità come Shadow Control, che schiarisce le zone più scure lasciando intatte le aree più luminose nei giochi molto ombrosi.

La linea AGON ha un design semplice anteriormente con cornici abbastanza sottili, ma un po’ più spesse rispetto ai modelli visti in precedenza. Sul retro è presente un motivo a zig zag rosso molto accattivante e sul lato destro è presente un gancio mobile per le cuffie. Il supporto offre una buona ergonomia, dispone di una maniglia integrata per il trasporto e sulla cerniera troviamo dei pratici segni di spunta per la propria configurazione preferita.

L’AOC AGON AG241QG ha 2 altoparlanti da 2 W e in quanto a connettività prevede: 4 porte USB 3.0, di cui 2 sul retro e 2 sul lato destro del telaio (una offre la ricarica rapida), 1 porta HDMI 2.0, 1 DisplayPort richiesto per il G-Sync, 1 jack audio e 2 ingressi per microfono.

LG 27GL850

7. LG 27GL850

Gaming monitor 2K dall’ottimo rapporto qualità/prezzo

  • Qualità immagine
  • Ampia visione angolare
  • Basso input lag
  • Basso rapporto di contrasto

Prezzo 450,39 €

L’LG 27GL850 è un fenomenale monitor 2k G-Sync da gaming. A questo prezzo con HDR e pannello IPS, offre colori eccezionali, realistici ed uniformi, con un ottimo tempo di risposta. Per chi mette al primo posto nella propria esperienza di gioco la qualità delle immagini questo è il monitor che fa per voi.

Il design è borderless su 3 lati e il supporto bipiede offre un’ergonomia versatile con regolazione in altezza, inclinazione e rotazione fino a 90 gradi. Sul retro c’è la connettività e un anello rosso per rendere il monitor più vivace. Sul pannello è presente un rivestimento antiriflesso che gestisce bene i riflessi ma preserva la qualità del video.

L’LG 27GL850 ha un pannello IPS 27” da 1 ms, risoluzione 2K con HDR e gamma di colori DCI-P3 98%. L’input lag è praticamente inesistente attestandosi intorno ai 4 ms e il refresh rate è di 144 Hz, con la compatibilità G-Sync che lavora nel range 48-144 Hz. Come detto, il punto forte di questo monitor è la bellezza delle immagini mantenendo comunque ottime prestazioni.

Il menù OSD è ben organizzato e facile da navigare grazie al joystick posto sotto la cornice inferiore del monitor. Possono essere usati diversi preset di gioco e per quanto riguarda il tempo di risposta ne troviamo ben 4: Off, Normal, Fast e Faster. Faster si avvicina molto ad 1 ms, ma provoca overshoot, che invece non si presenta utilizzando il preset Fast.

L’LG 27GL850 offre 2 porte USB 3.0, 1 DisplayPort, 2 porte HDMI 2.0 e 1 jack per le cuffie. Non vi sono invece altoparlanti integrati.

Samsung C27RG50

8. Samsung C27RG50

Ottimo gaming monitor curvo G-Sync compatibile economico

  • Pannello VA
  • Refresh rate 240 Hz
  • Prezzo
  • No altoparlanti e USB
  • Scarsa ergonomia

Prezzo 279,16 €

Il Samsung C27RG50 è un monitor curvo certificato da NVIDIA come G-Sync compatibile. Per chi, con un budget limitato, cerca uno schermo da 240 Hz di qualità per prestazioni elevate, questo modello potrebbe essere la soluzione ideale.

Il punto di forza sta appunto nei 240 Hz e nel basso input lag offerti dallo schermo, scattante e reattivo nonostante i 4ms di tempo di risposta, adatto a coloro che, con una scheda video adeguata, cercano un monitor per il gaming competitivo.

Il display è di tipo VA da 27” e rapporto visivo 16:9. Pannelli di questo tipo garantiscono un ottimo rapporto di contrasto, in questo caso 3000:1, con una resa dei neri ricca e profonda e con molti dettagli. La risoluzione è di 1920 x 1080 pixel e le immagini hanno tonalità vivide e naturali, con una profondità che non si distanzia troppo da altri schermi con tecnologia HDR.

Il design del Samsung C27RG50 è molto semplice a cornici sottili e il supporto permette la regolazione solo nell’inclinazione, di massimo 20 gradi. Il display ha un raggio di curvatura pari a 1500 mm, che dona un effetto avvolgente e di maggior coinvolgimento durante il gioco mentre potrebbe risultare fastidioso durante la navigazione e l’attività produttiva.

Il Samsung C27RG50 non ha altoparlanti integrati e dispone di 2 porte HDMI 2.0, 1 DisplayPort e 1 jack audio. Non ci sono porte USB.

Acer Predator XB241H

9. Acer Predator XB241H

Prestazioni eccellenti per ogni tipologia di gioco

  • G-Sync nativo
  • Refresh rate 180 Hz
  • Prezzo
  • Neri poco profondi

Prezzo 395,72 €

Il monitor G-Sync nativo più economico attualmente in commercio è l’Acer Predator XB241H, che punta tutto su velocità e prestazioni. Per i possessori di schede grafiche NVIDIA che cercano un monitor dalle dimensioni contenute con G-Sync integrato al costo più basso possibile, questo è il modello che vi consigliamo.

Il design è tipico della linea Acer‌ ‌Predator‌, con cornici non così sottili come nell’Acer‌ ‌Predator‌ ‌XB271HUAbmiprz‌ e un supporto angolare rosso e nero che offre un’ergonomia completa per ogni tipo di regolazione.

L’Acer Predator XB241H ha un pannello Full HD di tipo TN da 24”, fluido e reattivo, dal tempo di risposta di 1 ms. Nonostante sia un TN, le immagini e i colori sono buoni dopo un’adeguata calibrazione, resi ancora più nitidi con la funzione ULMB, mentre il contrasto è abbastanza scarso in condizioni di bassa luminosità. La frequenza di aggiornamento base è di 144 Hz, overcloccabile fino a 180 Hz, che garantisce prestazioni davvero di alto livello.

La connettività dell’Acer Predator XB241H prevede 1 porta HDMI 1.4, 1 DisplayPort e 1 jack per le cuffie. Presenti anche 2 altoparlanti da 2 W.

Asus VG278QR

10. Asus VG278QR

Gaming monitor più economico con compatibilità G-Sync e riduzione del motion blur

  • Tempo di risposta 0,5 ms
  • ELMB
  • Basso rapporto di contrasto

Prezzo 279,90 €

Ultimo modello della nostra lista, l’ASUS VG278QR è un monitor G-Sync compatibile che è possibile trovare al di sotto dei 300 €, rivolto a chi cerca uno schermo veloce e prestante con un budget limitato.

Le caratteristiche principali sono il rapido tempo di risposta di soli 0,5 ms e il refresh rate di 165 Hz, con la possibilità di bloccarlo a 144 Hz. Per sfruttare appieno questi FPS bisogna tenere in considerazione che sarà necessario possedere una scheda grafica adeguata.

Una NVIDIA RTX 2060 o una GTX 1660Ti, ad esempio, sono ottime per poter giocare in media a 144 Hz e 1080p ad un livello di dettaglio medio/alto, altrimenti a dettagli bassi/minimi anche con schede video un po’ meno potenti.

Il design dell’ASUS VG278QR è davvero bello, con cornici sottili a dare un aspetto moderno. Sul retro si vede il logo ASUS ed un pattern tagliente a motivi increspati molto aggressivo, mentre il supporto offre un’ergonomia completa ed un passaggio per la gestione dei cavi con copertura rimovibile.

Il pannello è Full HD di tipo TN da 27” e rapporto visivo 16:9. Come sempre, con questa tipologia di schermi, le immagini ed i colori sono buoni solo se visti frontalmente, ma non è un problema per chi è interessato esclusivamente al gaming. È presente la funzione ASUS ELMB, che riduce il motion blur, eliminando quindi la sfocatura durante il movimento degli oggetti.

L’ASUS VG278QR ha 2 altoparlanti integrati da 2 W e dispone di 1 porta HDMI 1.4, 1 DisplayPort e 1 jack audio.