I 10 Migliori Amplificatori Integrati Hi End ad Alta Fedeltà

Cerchi un amplificatore integrato Hi End per il tuo sistema HiFi ma non sai quale acquistare? Ecco quali sono i migliori oggi sul mercato per rapporto qualità prezzo, caratteristiche tecniche e alta fedeltà del suono.

miglior amplificatore integrato hi end

L’amplificatore integrato Hi End è un amplificatore per stereo Hi Fi di fascia alta, che contiene al suo interno un preamplificatore e un finale di potenza, e rappresenta una soluzione pratica e funzionale per ascoltare musica stereofonica di qualità superiore, senza dover acquistare preamplificatore e amplificatore finale separati.

Fra le caratteristiche importanti da considerare prima dell'acquisto di amplificatori integrati HiFi ci sono impedenza, risposta in frequenza e potenza in uscita: variabili che stabiliscono la qualità e il volume del suono diffuso attraverso le casse acustiche.

Inoltre si deve tener conto della Total Harmonic Distortion (distorsione armonica totale), ovvero quanto l'amplificatore è portato a distorcere il suono: minore sarà questo valore, migliore risulterà la qualità del suono in uscita.

Da non sottovalutare anche il Signal to Noise Ratio, che sta a indicare quanto è ridotto il rumore di fondo: più alto è il valore, migliore la qualità del suono riprodotto.

Riguardo alla quantità di connettori presenti considera che, quando dispone di un maggior numero di porte, l'amplificatore risulta più versatile.

Oggi, oltre alle uscite per i diffusori acustici e agli attacchi per le sorgenti, i migliori dispositivi presentano connettori bluetooth, porte USB e, in alcuni casi, anche i connettori per iPhone e iPad.

Alcuni dei modelli sono inoltre completi di convertitore DAC integrato. Questo risulta utile per chi deve collegare un lettore CD, lettore di rete network, televisore, o qualsiasi altra fonte dove sia necessaria la decodifica dei file digitali, per evitare di perdere in qualità e definizione del suono.

Di seguito, gli amplificatori Hi End per Hi-Fi migliori da acquistare oggi, con relative caratteristiche tecniche e campi di utilizzo.

Rega Elex-R

1. Rega Elex-R

Il miglior amplificatore integrato Hi End per riproduzione del segnale

  • Segnale audio trasmesso senza essere ostacolato
  • Trasformatore più ampio rispetto al modello precedente
  • Chassis che dissipa perfettamente il calore
  • Sull'area frontale è presente solo il regolatore di volume
  • Telecomando molto piccolo
  • Assenza uscita cuffie

Tra gli amplificatori Hi Fi professionali, il Rega Elex-R è ottimo per pulizia e accuratezza del segnale inviato ai diffusori, con precisione e dettaglio veramente notevoli.

È un amplificatore che si presenta con un'estetica davvero minimale: sul frontale, infatti, hai solo la possibilità di controllare il volume con una manopola. Gli ingegneri di Rega sostengono infatti che l'assenza dei controlli per il tono e dell'uscita per le cuffie vadano a tutto vantaggio del suono, che in questo modo conserva le sue qualità originali.

La regolazione del volume, invece, si realizza mediante la combinazione di un'attenuazione passiva e di un feedback: in questo modo si riescono a ridurre i naturali disturbi di ingresso.

Nell'amplificatore integrato Elex-R viene utilizzato un trasformatore di potenza di grandi dimensioni: in questo modo è possibile dissipare meglio il calore. La potenza nominale è di 72,6 Watt per ogni canale e 8 ohm di impedenza, che salgono a 90 Watt quando gli ohm di impedenza scendono a 6.

Per lo stadio di uscita a bassa l'Elex-R di Rega utilizza la Classe A e due transistor Sanken Darlington da 150 Watt.

Sono presenti 4 punti d'ingresso per la linea, un ingresso per il tape out e un'uscita per la preamplificazione, nell'eventualità volessi aggiungere un preamplificatore.

Cambridge Audio CXA81

2. Cambridge Audio CXA81

Performance di altissimo livello e DAC integrato eccezionale

  • Presenza sonora indiscutibile
  • Separazione canali L/R
  • Manca l’ingresso PHONO per giradischi

Il Cambridge Audio CXA81 è un amplificatore integrato di classe AB, con 80 Watt di potenza RMS per canale, per impianti stereo ad alta definizione. Tra i migliori amplificatori Hi Fi, Lo consigliamo a chi cerca un modello provvisto di DAC integrato di altissima qualità.

La performance audio è eccellente, tutti gli intenditori del settore Hi Fi sono d’accordo nell’affermare che il CXA81 sfiora la perfezione tonale nella riproduzione. Il suono risulta bilanciato, di carattere, con timing preciso.

I bassi sono carismatici, e nelle frequenze alte troviamo un’elevata precisione nei dettagli, senza mai scadere nella distorsione, e senza suoni spiacevoli.

Le opzioni di connettività sono ampie. Abbiamo la possibilità di inserire un dispositivo USB per la lettura di file digitali con conversione interna fino a 32bit/384kHz, anche per la riproduzione di file DSD 256.

Ci sono gli ingressi XLR bilanciati, le prese TOSLINK e coassiale, ed un set completo di ingressi analogici RCA. Attenzione a chi deve connettere un giradischi, questo amplificatore è sprovvisto di ingresso PHONO, che eventualmente va acquistato a parte.

A completare il tutto c’è il Bluetooth integrato con tecnologia aptX HD, per usare l’amplificatore con cuffie wireless ad alta definizione.

Marantz HD-AMP1

3. Marantz HD-AMP1

Amplificatore integrato con porta USB

  • Eccellente rapporto qualità prezzo
  • A basso consumo
  • Nessuna connessione Bluetooth
  • Potenza ridotta

Tra gli amplificatori hi-fi migliori con DAC integrato, il Marantz HD-AMP1 eroga la sua potenza in Classe D. Sebbene la potenza non sia tra le più elevate, questo amplificatore è capace di diffondere il suono in stanze di dimensioni medio-grandi, anche in virtù del Current Feedback, tecnologia brevettata dalla stessa Marantz.

Il DAC integrato è di tipo ESS Sabre a 32 bit/384 kHz: possiede moduli di filtro HDAM-SA2 realizzati dalla casa madre e un duplice oscillatore.

Sul lato posteriore sono disponibili una porta USB di tipo B, ideale per il DSD, un ingresso coassiale e due ingressi digitali ottici, progettati per collegare, se necessario, la TV o il decoder.

Un'ulteriore porta USB di tipo A è invece posizionata sul lato frontale: qui possono essere collegate pen disk o MP3.

Il display a LED centrale e circolare riflette perfettamente uno stile contemporaneo, mentre i lati rivestiti con l'effetto legno gli danno un tocco vintage proprio degli amplificatori stereo più classici ed eleganti.

Cambridge Audio CXA61

4. Cambridge Audio CXA61

Ampli Hi End per impianto stereo HiFi

  • Sound energetico
  • Qualità costruttiva eccellente
  • Opzioni in connettività
  • Design poco invitante

Se devi mettere insieme un sistema Hi Fi ad alta definizione, questo amplificatore hi end è un ottimo punto di partenza, presenta un buon numero di connessioni sia analogiche che digitali, ed offre anche connettività bluetooth per fare streaming da un dispositivo mobile.

Dall’esterno, ad alcuni sembrerà poco invitante. A noi piace lo stile industrial del Cambridge Audio CXA61, e pensiamo che si possa sposare bene con molti tipi di arredamento. C’è solo da stare attenti ad associarlo con altri componenti hi fi simili in design, ad esempio il lettore di rete Cambridge Audio CXN (V2).

Questo amplificatore integrato di classe A/B offre una potenza di 60W su ognuno dei due canali. Il suono è dettagliato, potente, e molto soddisfacente per diversi generi musicali. Lo troviamo particolarmente eccitante nella musica rock, per la sua capacità di gestire le dinamiche e migliorare l’espressività della traccia musicale, ma va benissimo anche per un brano jazz o di musica classica.

Testato con un paio di diffusori ad alta efficienza, lo consigliamo con delle casse dalla sensibilità superiore a 90 dB, per avere la migliore performance e trarre vantaggio dell’ottima gamma dinamica che questo amplificatore offre.

Per opzioni di connettività, non c’è assolutamente da lamentarsi. Il CXA61 offre la presa TOSLINK e coassiale tramite la quale collegare una fonte digitale come lettore CD o lettore di rete, senza perdere in qualità. E il DAC integrato all’interno dell’amplificatore permette di convertire file musicali ad alta definizione.

C’è la connettività bluetooth con supporto aptX HD per eseguire streaming ad alta definizione da un dispositivo mobile. Abbiamo 4 coppie di RCA per sorgenti analogiche, e la presa USB Audio Input che accetta file fino a 32bit/384kHz, per ascoltare musica da un PC o Mac.

REGA BRIO

5. Rega Brio

Il miglior amplificatore Hi Fi per spazi piccoli

  • Possibilità di connettere le cuffie da 6,3 mm
  • DAC incluso
  • Streaming Bluethooth
  • Assenza di ingressi digitali ottici e coassiali

Se sei alla ricerca di amplificatori Hi End, ed ami il design anni '90, puoi ritrovarlo in questo amplificatore integrato Rega Brio.

Nuovo è il layout del circuito come anche l'alimentazione, che è stata perfezionata per consentire un maggior isolamento del segnale e renderlo il più nitido possibile. La qualità del suono complessiva, quindi, è nettamente elevata.

Il rapporto qualità prezzo è interessante, rendendolo la scelta ottimale per chi cerca la qualità, ma a budget contenuto.

Piccolo e leggero (pesa solo 5 kg), il Rega Brio è realizzato in alluminio e contiene due alimentatori separati: l'alimentatore maggiore è destinato all'amplificatore, il più piccolo al preamplificatore e allo stadio del phono. Sul frontale si trovano una manopola per il volume e un paio di pulsanti a LED.

Sul retro, invece, sono distribuiti 4 ingressi di linea, una coppia di uscite per la registrazione e l'ingresso per il phono stage. Ai quali si somma una coppia di uscite per gli altoparlanti. Sulla parte frontale, troviamo un ingresso per le cuffie da 6,3 mm.

L'amplificatore Rega Brio si presenta con un frontale molto sinuoso, che ricorda i primi amplificatori Brios.

Marantz PM8005

6. Marantz PM8005

Per sorgenti analogiche e giradischi

  • Potenza fino a 200W RMS su 4 ohm
  • Source direct
  • Ingresso PHONO
  • DAC integrato assente
  • Ingressi digitali assenti

L’amplificatore Marantz PM8005 è un modello da 70W per canale su impedenza 8 ohm. Capace anche di amplificare casse da 4 ohm nel caso ci fosse la necessità. Lo consigliamo per chi deve connettere diverse fonti di musica in analogico, poiché questo ampli è provvisto soltanto di ingressi RCA.

Tra gli amplificatori integrati Hi End, il Marantz è eccellente per chi deve connettere una coppia di diffusori da pavimento ad alta efficienza. Se le vostre casse Hi Fi supportano impedenza 4 ohm, con questo modello potrete avere una potenza RMS fino a 100W per canale. Si tratta quindi di un amplificatore stereo pensato per installazioni in ambienti casalinghi di grandi dimensioni.

Sulla parte frontale troviamo le manopole dei toni bass, mid e treble, bypassabili tramite la funzione source direct, che regala un suono più puro.

Ci sono 6 coppie di RCA per le sorgenti audio, e un ingresso PHONO per amplificare il segnale del giradischi. Il PM8005 è inoltre provvisto di un’uscita cuffie con amplificatore dedicato, per utilizzare le nostre cuffie HiFi al massimo della qualità.

Il suono è deciso, potente, e dettagliato, con ottimo timing e buona separazione dei canali audio.

Marantz PM7005

7. Marantz PM7005

Il miglior amplificatore integrato Hi End per iniziare

  • Suono cristallino
  • Ottimo per la riproduzione di media digitali
  • Connessione USB-B ottimale per la riproduzione di file da PC
  • Basse frequenze poco prestanti

L'amplificatore integrato Marantz PM7005 è il dispositivo ideale sia per chi è appassionato di buona musica ma è poco esperto. Offre specifiche tecnologiche di qualità e viene proposto ad un prezzo ragionevole.

È un amplificatore con funzione DAC e USB e la qualità del suono è di ottimo livello, grazie alla potenza di 60 Watt su 8 ohm per entrambi i canali. I circuiti sono simmetrici e il bilanciamento che ne risulta è davvero straordinario.

Uno dei punti di forza del Marantz PM7005 è il feedback di corrente, che rimanda suoni fedeli e precisi. Tutte le distorsioni sono isolate o comunque bloccate. Il suono diffuso dagli altoparlanti è molto pulito anche grazie al sistema Source Direct, che esclude i circuiti analogici non necessari alla riproduzione e permette al segnale di seguire un percorso più breve.

Questo amplificatore integrato è dotato sia di ingressi ottici che coassiali, oltre a una porta USB-B per connetterlo al PC. Per l'uscita, invece, Marantz ha scelto il modulo HDAM-SA3 dalle ottime performance audio. Nonostante il dispositivo sia pensato soprattutto per i file digitali, è anche provvisto di ingressi analogici.

Marantz PM6006

8. Marantz PM 6006

Il miglior amplificatore integrato Hi End di fascia economica

  • Suono cristallino
  • Alti e medi nitidi
  • Tecnologia Current Feedback di Marantz
  • Nessuna uscita pre-out per diffusori attivi
  • Nessuna porta USB

Prezzo 529,00 €

Il Marantz PM6006 è il miglior amplificatore stereo Hi End di fascia economica, dall'ottimo rapporto qualità prezzo. È adatto sia agli appassionati di buona musica che agli audiofili esperti, comunque alla ricerca di un prodotto di qualità.

Non avendo circuiti integrati, il segnale compie un percorso molto breve, il che rende il suono diffuso trasparente soprattutto alle medie frequenze.

A livello costruttivo, questo amplificatore integrato stereo possiede piedini che attutiscono le vibrazioni e una struttura in metallo che evita alla sezione digitale di interferire con il segnale analogico. Integrato nell'amplificatore c'è anche un DAC, che affianca 4 ingressi di linea, un ingresso phono e un altro ingresso per cuffie da 6,3 mm, più l'ingresso per il recording.

Uno resta l'ingresso coassiale, mentre gli ingressi ottici sono doppi. Si sente l'assenza della porta USB, che non permette il collegamento con PC e laptop.

La potenza in uscita è pari a 60 Watts su 4 Ω per ciascun canale o a 45 Watts su 8 Ω, mentre la risposta in frequenza è compresa fra 10 Hz e 70 kHz. È quindi consigliabile collegare due diffusori acustici per sistema HiFi con potenza uguale o inferiore a 60 Watt e impedenza di 4 Ω, oppure 4 casse da 45 Watt e impedenza di 8 Ω.

Denon PMA-800NE

9. Denon PMA-800NE

Amplificatore ad alta fedeltà versatile e potente

  • Potenza per canale 85W
  • DAC integrato
  • Ingresso USB assente
  • Uscita subwoofer assente

Considerato uno dei migliori amplificatori integrati hi fi di fascia media, il PMA-800NE fa parte di una linea di componenti separati di marca Denon che sono adatti per chi vuole iniziare un serio impianto stereo hi-fidelity.

È un buon compromesso tra qualità del suono, opzioni di connettività e prezzo. Questo amplificatore hi end offre 4 coppie di ingressi RCA, una coppia RCA PHONO, tre ingressi ottici ed uno coassiale.

Lo vediamo ben posizionato in un salotto dove vorremmo collegare insieme una TV, un lettore CD e un giradischi ad un paio di casse di qualità.

Va bene per diffusori ad alta efficienza, e ha una potenza in uscita di 85 Watt RMS per canale su impedenza 4 ohm. Il wattaggio è quindi abbastanza elevato, ed è consigliato per ambienti di medie-grandi dimensioni dove dovremo amplificare casse ad alta sensibilità.

Il DAC integrato offre una conversione da digitale ad analogico da 192kHz/24bit, ed è quindi molto buono per collegare un lettore di rete, un lettore CD o una TV per far passare il segnale digitale all’interno di un componente di qualità. Si avrà quindi un suono dettagliato e nettamente migliore rispetto alla classica connessione analogica.

La qualità dei circuiti interni è elevata, e l’amplificatore non produce nessun ronzio e rumore durante la riproduzione. Per chi utilizza fonti analogiche, è possibile bypassare i circuiti digitali tramite il pulsante Analog Mode, che minimizza ancora di più le fonti di distorsione del suono.

Onkyo a-9150

10. Onkyo a-9150

Amplificatore hi end entry level con DAC integrato

  • DAC di qualità
  • Buona versatilità
  • Prezzo non eccessivo
  • USB input assente
  • Uscita Subwoofer assente

Questo amplificatore è un buon compromesso per chi cerca un modello entry level tra gli ampli di fascia hi end. L’Onkyo a-9150 è un amplificatore stereo con DAC integrato, consigliato per chi deve collegare un lettore CD o lettore di rete Hi Fi tramite connessioni digitali ottiche o coassiali.

Da far notare l’assenza di ingresso USB, quindi meno adatto per chi volesse ascoltare musica da PC (a meno che non si acquisti un adattatore da USB a SPDIF).

Per chi deve collegare un giradischi, abbiamo un ingresso PHONO MM/MC. Poi ci sono 5 coppie di RCA per sorgenti analogiche, una coppia line out e una coppia pre-amp out. Sulla parte frontale troviamo una comoda uscita per le cuffie.

La potenza per canale è di 30 Watt RMS su 8 ohm, oppure 60 Watt RMS su 4 ohm. Il DAC integrato supporta conversioni ad alta definizione fino a 32-bit/768kHz. Da precisare che se si utilizza la presa coassiale, la conversione massima è di 24-bit/192kHz.

Anche per chi lo dovesse utilizzare come amplificatore stereo da collegare alla TV tramite presa ottica, l’Onkyo a-9150 è un’ottima soluzione per migliorare l’audio dei film e dei programmi televisivi.

Va bene sia per amplificare una buona coppia di casse da scaffale, sia per diffusori da pavimento, con suono di buona presenza e circuiti interni ben costruiti, a conferire un certo peso alla traccia sonora senza creare distorsioni.