I 10 Migliori Giradischi Vintage 2020

Sei un amante del vinile e vuoi comprare un giradischi per ascoltare la tua collezione di album? In questa guida all'acquisto abbiamo selezionato i giradischi vintage migliori per appassionati e neofiti, per capire meglio quale acquistare a seconda delle tue esigenze e budget di prezzo.

giradischi vintage migliori

Il fascino del vinile e del vintage è un trend più vivo che mai, soprattutto fra gli appassionati di musica e collezionisti di dischi.

Se sei in procinto di acquistare un giradischi vintage per ascoltare i tuoi vinili preferiti, le componenti principali da valutare per fare la scelta giusta sono poche ma importanti: trazione, telaio, testina e braccio.

In base a questo puoi scegliere ad esempio tra modelli di giradischi stereo a trazione diretta, con motore e piatto che costituiscono un unico pezzo, oppure a cinghia, se quest'ultima collega i due pezzi distinti. 

Inoltre il funzionamento può essere automatico o manuale, con una differenza nella modalità di lettura del disco: nel secondo caso sarai necessariamente tu a posizionare il braccio sul vinile. 

In base al budget a disposizione, puoi inoltre scegliere tra i prodotti più economici all-in-one, che includono lettore, casse e porte USB, oppure optare per un giradischi tradizionale che, a fronte di un investimento maggiore, sarai libero di assemblare autonomamente nei singoli pezzi per garantirti una qualità audio di livello superiore.

I giradischi in stile vintage più all'avanguardia, conciliano tradizione e innovazione implementando funzionalità nuove e più moderne, come la possibilità di trasformare il suono del vinile in mp3 e di archiviare i dati su chiavette USB.

Per quanto riguarda la resa audio, oltre ai giradischi con altoparlanti stereo incorporati, valuta i modelli collegabili a casse esterne, per assicurarti una migliore qualità del suono. Considera infine quelli provvisti di connettività Bluetooth, se intendi utilizzarli anche da smartphone e tablet.

Vediamo ora quali sono i modelli di giradischi vintage migliori per rapporto qualità prezzo, per amatori e professionisti, i modelli e le marche migliori da acquistare in questo momento.

Auna Belle Epoque 1908

1. Auna Belle Epoque 1908

Il giradischi vintage migliore per opzioni di connettività

  • Design vintage e funzionalità moderne
  • Mangiacassette
  • Ottima qualità del suono
  • Facilità di utilizzo
  • Non si possono collegare gli amplificatori

Prezzo 144,99 €

Nell'Auna Belle Epoque 1908 risalta soprattutto la ricchezza dei dettagli, come la carpenteria in finto legno che richiama il gusto sobrio ed elegante dei modelli del secolo scorso. I particolari in rame, color oro e tessuto danno un tocco retrò a questo giradischi, che si rivela un dispositivo molto leggero nonostante la struttura ben definita.

Questa è una scelta estetica che lo differenzia, ad esempio, dal design più ordinario di altri giradischi vintage e che, in aggiunta alle prestazioni musicali, ne fa un vero e proprio oggetto di arredamento.

Sotto il coperchio in legno massiccio è custodito il piatto, che riproduce dischi a 33, 45, 78 giri, mentre lateralmente è collocato un mangiacassette che ti offre l'opportunità di un ascolto alla vecchia maniera.

Ma il modello si avvale inoltre di tecnologie moderne per poter riprodurre brani da lettore CD e ascoltare e registrare in formato MP3. Uno dei fiori all'occhiello dell'Auna Belle Epoque è la funzione Bluetooth, che permette di riprodurre musica da dispositivi mobili in modalità wireless. Infine è possibile sintonizzare la radio FM e AM e memorizzare dieci stazioni.

L'installazione del giradischi è facilissima: basta collegarlo alla spina elettrica e utilizzare l'apposito tasto per accensione e spegnimento.

La qualità del suono è buona se non si ascolta musica a volume molto alto, altrimenti è possibile incorrere in interferenze e distorsioni. Il peso, circa 8 kg, e il limite di non poterlo collegare ad amplificatori esterni, possono rappresentare un limite per alcuni, ma per chi guarda all'estetica e per chi cerca un set completo, l’Auna Belle Epoque è il più retrò tra i giradischi in stile vintage.

Auna Sarah Ann

2. Auna Sarah Ann

Giradischi retrò con gambe rimovibili

  • Mobile con gambe rimovibili
  • Digitalizzazione vinili in mp3
  • Funziona anche come speaker bluetooth 4.0
  • Audio integrato non eccezionale

Prezzo 99,99 €

Questo è un modello che consigliamo a chi cerca un vero e proprio pezzo d’arredamento vintage per la casa. Il Sarah Ann è composto da un case che incorpora giradischi e casse integrate, più le gambe di appoggio nel caso lo voleste utilizzare come freestanding.

Tra i migliori giradischi retro, consigliamo l’Auna Sarah Ann come modello versatile anche per chi cerca uno speaker bluetooth, oltre che per la riproduzione di dischi in vinile da 33, 45 e 78 giri.

Se stacchiamo le gambe di appoggio, diventa un giradischi portatile, ed è ottimo per digitalizzare la musica da vinile a chiavetta USB o scheda SD, da inserire negli appositi connettori.

L’uscita stereo RCA sul retro permette di passare il segnale analogico ad un impianto stereo esterno, per migliorare la qualità del suono, ed aumentare il volume d’uscita.

Ci piace molto il design retrò di questo giradischi vintage, che si adatta alla perfezione sia per l’arredamento moderno che classico. L’aggiunta delle gambe rimovibili è sicuramente un elemento interessante per chiunque sia in cerca di un giradischi di questo tipo.

Esiste in due varianti, con la radio FM/DAB o senza. Se pensate che il dispositivo vi serva anche per riprodurre le vostre stazioni preferite, accertatevi di acquistare il modello corretto.

Amzdeal Giradischi

3. Amzdeal Giradischi

Soluzione all-in-one qualità prezzo

  • Riproduce dischi 33/45/78
  • È anche speaker bluetooth
  • Opzione di digitalizzazione vinili
  • Qualità poco elevata delle casse integrate

Prezzo 56,99 €

Il giradischi Amzdeal è una soluzione all-in-one per ascoltare musica da diverse fonti. Questo device riproduce dischi in vinile e musica digitale dalle casse integrate, ed è consigliato a chi cerca un giradischi vintage dalla buona versatilità.

Caratterizzato da un design retrò a valigetta portatile, questo modello è tra le nostre raccomandazioni perché può leggere vinili da 33, 45 e 78 giri. È poi in grado di funzionare come speaker bluetooth per trasmettere musica in wireless da un dispositivo portatile.

Inoltre, grazie alla presenza di un ingresso USB e SD, possiamo riprodurre brani da supporto fisico come una chiavetta, o una scheda di memoria.

I due altoparlanti integrati da 6W suonano abbastanza bene, anche se ovviamente non dovrete aspettarvi le performance di un impianto stereo dedicato. Però per mettere un po’ di musica di sottofondo durante un raduno di famiglia, o un ritrovo tra amici, questo giradischi portatile è veramente utile.

Se eventualmente preferite collegare un impianto stereo esterno, potrete utilizzare le uscite RCA poste sul retro del cabinet.

Per chi volesse digitalizzare i propri vinili, il giradischi Amzdeal permette anche questa operazione, basta collegare la chiavetta USB o la scheda SD al dispositivo e potrete trasformare i vostri dischi in file digitale, utilizzabili ovunque.

C’è da dire che con tutte queste opzioni, il giradischi Amzdeal offre un rapporto qualità prezzo indiscutibile, per chi cerca un prodotto poco costoso e dalle ampie possibilità.

Auna MG-TT-82C

4. Auna MG-TT-82C

Giradischi retrò in stile anni 50 con radio FM integrata

  • Design
  • Altoparlanti integrati
  • Radio FM
  • Non legge dischi 78 giri
  • Ingressi digitali/bluetooth assenti

Prezzo 49,99 €

Per chi è alla caccia del miglior giradischi vintage con radio FM integrata, vi consigliamo l’Auna MG-TT-82C. Legge dischi da 33 e 45 giri, e potrete inserirvi diversi tipi di vinile dai 12 ai 7 pollici.

Le due casse integrate hanno un suono chiaro e definito, e se vorrete integrare il giradischi all’impianto stereo potrete utilizzare le uscite audio RCA stereo, oppure il mini-jack stereo da 3.5mm.

La cinghia si attiva automaticamente nel momento in cui si porta il braccetto in posizione di lettura del disco, e si ferma automaticamente quando riportiamo il braccetto in posizione di riposo, si tratta quindi di un modello di giradischi automatico buono per chi comincia.

L’unità pesa 2.6kg ed è quindi abbastanza portatile. Se vorrete spostare il giradischi da una stanza all’altra non dovrete faticare molto, e ancora, le casse integrate sono comode per evitare di dover smontare l’impianto stereo ogni volta.

Ci piace molto il design, e troviamo che la qualità costruttiva di questo giradischi vintage sia uno dei suoi punti forte. Le griglie metallizzate frontali, insieme al grande “display” circolare e le due manopole per volume e tuning, sono dei particolari ben progettati e che si sposano con diversi tipi di arredo.

Tra le due versioni, quella nera e quella color crema, preferiamo senza alcun dubbio la seconda. Questo giradischi vintage farà la sua bella figura in qualsiasi spazio della casa, consigliato per chi cerca un modello anni 50.

Auna Jerry Lee

5. Auna Jerry Lee

Soluzione qualità prezzo per digitalizzare i vinili in mp3

  • Design vintage
  • Portatile
  • Digitalizzazione in mp3
  • Materiali di costruzione non eccellenti

Per gli appassionati del vinile, e per chi vuole digitalizzare i propri LP in mp3, vi proponiamo uno dei migliori giradischi vintage di Auna. Il Jerry Lee è un giradischi a valigetta che potrete comodamente portare appresso in qualsiasi situazione, alimentato tramite la porta USB, ed offre opzioni di riproduzione vinili da 33, 45 e 78 giri.

Gli altoparlanti integrati, che sinceramente avremmo preferito sulla parte frontale piuttosto che ai lati della valigetta, offrono un audio abbastanza buono. Per prestazioni audio migliori consigliamo di collegare il giradischi a delle casse esterne, tramite l’uscita RCA sul retro della valigetta.

Per digitalizzare i dischi in vinile in mp3, basta una chiavetta da inserire nella porta USB dedicata, quella sulla parte superiore vicino al piatto del giradischi. Inoltre, c’è un’altra porta USB sul retro, di tipo A, per collegare il giradischi al computer e passare il segnale audio da analogico a digitale, oltre che per alimentare il dispositivo.

Con l’acquisto, riceverete da Auna anche il software di registrazione audio “Audacity”, da installare su PC per la digitalizzazione dei dischi utilizzando il collegamento con il computer.

ION Audio Vinyl Transport

6. ION Audio Vinyl Transport

Il miglior giradischi vintage portatile con alimentazione autonoma

  • Alimentazione a pile
  • Rapporto qualità prezzo
  • Pratica forma a valigetta
  • Potenza ridotta delle casse
  • Manca la funzione connettività

Prezzo 49,99 €

Una valigetta in stile anni 50, disponibile in quattro differenti colori, custodisce lo Ion Audio Vinyl Transport, un giradischi vintage, pratico e facile da trasportare. Compatto e di dimensioni ridotte, con una larghezza di soli 35 cm, risulta infatti uno dei più maneggevoli fra i modelli della nostra selezione.

Lo Ion Audio Vinyl Transport è quindi un buon giradischi portatile, utilizzabile come stereo lettore di dischi in vinile, dotato di due altoparlanti integrati di qualità discreta, ideali per ambienti di piccole dimensioni. Per potenziarne la resa, è tuttavia possibile collegarlo agli altoparlanti esterni tramite le uscite RCA sul retro.

Può essere alimentato via cavo a corrente elettrica o, in alternativa, con quattro pile tipo AA, mentre la funzione autospegnimento è finalizzata al risparmio energetico.

È un dispositivo a tre velocità, consente cioè l'ascolto di vinili a 33, 45 e 78 giri, ma in quest'ultimo caso è necessario sostituire la puntina.

Manca una connessione Bluetooth o Wi-Fi e la potenza del suono è limitata, lo troviamo comunque una buona scelta economica per ascoltatori casuali.

1 BY ONE con altoparlanti

7. 1 BY ONE con altoparlanti

Giradischi e casse Hi Fi esterne per un audio di qualità

  • Buona qualità audio e volume
  • Funziona anche con bluetooth
  • Connessione a PC per digitalizzare i vinili
  • Ingresso per chiavetta USB assente

Prezzo 228,99 €

Uno dei migliori giradischi vintage per vinili da 33 e 45 giri, che consigliamo a chi cerca una soluzione completa di casse Hi Fi esterne, è il 1 By One. È composto da giradischi e altoparlanti esterni, per una qualità audio sicuramente superiore rispetto ai modelli con le casse integrate.

A fronte di una spesa ragionevole, abbiamo un giradischi in legno ben costruito, con piatto in metallo e trazione a cinghia. La rotazione è stabile e la massa viene distribuita in modo eguale per un’inerzia ottimale durante la riproduzione del disco in vinile.

Il braccetto è fatto molto bene, con contrappeso studiato per anti-skating e per un movimento fluido della testina, per evitare skipping e distorsioni.

All’interno dell’unità giradischi troviamo un preamplificatore e il PHONO. Possiamo quindi selezionare tra le opzioni Line e Phono, con switch dedicato, per decidere se mandare il segnale alle casse esterne incluse con l’acquisto, oppure per utilizzare un altro set di casse amplificate a nostra scelta (in questo caso tramite RCA).

Sul retro del giradischi troviamo un’uscita USB di tipo A che potremo utilizzare per connettere l’unità ad un PC. In questo modo possiamo digitalizzare i vinili utilizzando un software a scelta.

Inoltre, il 1 By One non è soltanto un giradischi, funziona benissimo anche come ricevitore bluetooth per trasmettere in wireless da un dispositivo mobile, ed è quindi un’ottima scelta per versatilità.

Audio Technica AT-LP5

8. Audio Technica AT-LP5

Equalizzatore phono incorporato e conversione in digitale

  • Converte il vinile in formato digitale
  • Equalizzatore Phono incorporato
  • Estetica non eccezionale

Prezzo 375,21 €

L'Audio Technica LP5 è un giradischi professionale, il cui costo è ampiamente giustificato dalle elevate prestazioni e dalle funzionalità incorporate. 

La struttura, pesante, robusta e poggiata su piedini regolabili, presenta un design semplice. In più, il modello è realizzato con materiali antivibrazione per ridurre al minimo il ritorno del suono.

Si tratta di un giradischi a trazione diretta con piatto in alluminio profuso, dotato di un tappetino di 5 mm e una testina AT95EX a doppio magnete mobile. La tecnologia Direct Drive consente una rotazione regolare e costante. 

Il braccio a forma di J costituisce una vera rarità nei giradischi di questa fascia di prezzo. La sua struttura incide non soltanto sull'estetica, ma anche sulla precisione nella lettura e sulla resa del suono.

Una delle caratteristiche più interessanti riguarda la connettività. Il modello presenta infatti un ingresso stereo analogico tramite RCA e un'uscita USB per la conversione da vinile in file mp3 utilizzando il software Audacity. 

È dotato di un equalizzatore phono incorporato, già dalle buone prestazioni, ma la qualità e la nitidezza del suono possono essere ulteriormente migliorate con l'aggiunta di un equalizzatore esterno.

Thorens TD 158

9. Thorens TD 158

Il giradischi vintage automatico adatto anche ai principianti

  • Qualità audio
  • Facile da usare
  • Fascia di prezzo
  • Design accattivante
  • Puntina non regolabile
  • Levette delicate

Prezzo 249,00 €

Il Thorens TD 158 è il miglior giradischi per chi si avvicina per la prima volta al mondo del vinile e della musica analogica. Trattandosi di un dispositivo completamente automatico, il funzionamento è semplice e intuitivo anche per novizi.

Prodotto da una delle migliori marche di giradischi, il modello vanta un design in stile retrò sofisticato, con un coperchio in acrilico trasparente a proteggere il piatto e il braccio.

È compatto, pesa 4,5 kg e anche le dimensioni sono ridotte (34 x 36 x 13 cm). Il telaio, resistente e rigido, ammortizza le vibrazioni e gli assicura stabilità, mentre il piatto è in alluminio e pesa solo 400 grammi.

È un dispositivo plug and play che presenta un motore elettronico a cinghia. Il selettore della velocità è automatico e anche la testina e il braccio sono calibrati dal produttore. Il settaggio automatico include inoltre la funzione AutoStop: il giradischi si spegne da solo alla fine della riproduzione. Supporta due velocità: 45 e 33 giri.

Alcuni utilizzatori, segnalano l'eccessiva delicatezza delle levette e il fatto che la puntina non sia regolabile. A parte questo, il TD 158 è un modello di cui non potrete rimanere delusi.

House of Marley Stir It Up

10. House of Marley Stir It Up

Audio di qualità e scelta eco-sostenibile

  • Interamente realizzato in materiale riciclato
  • Riproduzione automatica
  • Rapporto qualità prezzo
  • No modalità Wi-Fi o Bluetooth
  • Bilanciatura del braccio difficile per non esperti

Prezzo 179,90 €

Il marchio, di proprietà di Rohan Marley, figlio di Bob, ha scelto di impiegare per la prima volta in questo modello solo materiali riciclabili nella costruzione di ogni componente, dall'imballaggio alla piastra. 

Il case è in bambù, un legno dalla crescita molto rapida e la cui raccolta non incide sull ecosistema. Si rivela molto funzionale perché garantisce una riduzione delle vibrazioni più efficace della plastica. Il logo è impresso a fuoco nell'angolo sinistro del supporto in legno. Il disco rotante è in silicone e gomma riciclati, particolarmente resistenti agli urti.

Il piatto è realizzato in alluminio riciclato al 100% e, per proteggerlo dalla polvere, viene proposta una copertura in tessuto di cotone, canapa e plastica riciclata. Anche la leva per la selezione della velocità è in alluminio riciclato.

Il suono è riprodotto con grande nitidezza e senza distorsioni, facendo dell'House of Marley il supporto perfetto per ascoltare musica rock e jazz. La confezione contiene tutti i pezzi: giradischi, piatto, disco, cinghia, adattatore per i 45 giri, contrappeso, cavi USB, RCS e di alimentazione e copertina protettiva.

Il montaggio e il bilanciamento sono operazioni facili e intuitive, per un giradischi maneggevole, pesa soltanto 4 kg, e di dimensioni ridotte, 35 x 42 x 11 cm. Anche il braccio in metallo grigio è molto leggero e facile da bilanciare.

Oltre alla qualità dei materiali, sotto il profilo tecnico apprezziamo questo modello per la riproduzione automatica della musica e il motore a cinghia, che limita vibrazioni e rumori. In più, dispone di un preamplificatore integrato che ne facilita la connessione con qualunque dispositivo di amplificazione.

Un'altra nota positiva è la cartuccia sostituibile, che consente di provare diversi stili di ascolto.

Riscontriamo invece un limite nella mancanza di dispositivi di connessione Bluetooth o Wi-Fi. Pur non potendo essere collegato a casse senza fili, è comunque possibile sfruttare l'uscita USB per digitalizzare il suono del vinile.